Sicurezza e prevenzione

La gestione della sicurezza scolastica

Dal D.Lgs.626/94 al D.Lgs.81/08

La gestione della sicurezza nella scuola ha la finalità di attivare comportamenti responsabili ed adeguati in una scuola sicura.

Si individuano, pertanto, le seguenti priorità:

     1. Sicurezza e prevenzione nell’ambiente scolastico

La scuola deve diventare sicura nelle strutture, negli impianti e nella gestione.

     2. Formazione del personale della scuola

L'informazione, la formazione e l'addestramento per lavoratori, rientrano fra le misure generali di tutela della salute e della sicurezza. La scuola si propone inoltre di far crescere e diffondere la cultura della sicurezza.

     3. Integrazione della sicurezza nei curricula scolastici

Gli alunni devono essere formati ad una cultura della tutela della salute e della sicurezza che potrà poi essere da loro trasportata nel mondo del lavoro.

Nel concreto, l’organizzazione della sicurezza, anche nella scuola, poggia sui seguenti adempimenti del dirigente scolastico:

  • identificare i pericoli che sussistono sul luogo di lavoro e valutare gli specifici rischi dell’attività svolta nell’istituzione scolastica;
  • elaborare un documento, conseguente alla valutazione dei rischi, da tenere agli atti, indicante, tra l’altro, i criteri adottati nella stesura della valutazione, nonché le opportune misure di prevenzione e protezione dai rischi;
  • designare il responsabile del servizio di prevenzione e protezionee gli addetti al servizio di prevenzione e protezione;
  • designare il medico competente, qualora ne ricorra la necessità ai sensi di legge;
  • designare i lavoratori addetti alle misure di prevenzione incendi, evacuazione e di pronto soccorso, nonché la figura del preposto ove necessaria;
  • fornire ai lavoratori, ove necessario, dispositivi di protezione individuale;
  • assicurare un’idonea attività di formazione ed informazione degli interessati, personale ed alunni, in ragione delle attività svolte da ciascuno e delle relative responsabilità;
  • consultare il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza e, più in generale,
  • informare le RSU un’informazione preventiva sull’attuazione della normativa in materia
  • di sicurezza nei luoghi di lavoro (art. 6 CCNL/1999)
  • tenere aggiornato il registro infortuni.

Per ogni singolo plesso dell’ Istituto comprensivo, sono stati predisposti:

  • il Piano di emergenza e di evacuazione dell'edificio;
  • le indicazioni sul comportamento da tenere in caso di emergenza e di evacuazione,
  • la necessaria segnaletica di sicurezza.